Trattamenti farmacologici 

Anche se non esiste un farmaco o gruppo di farmaci specifici per la CFS, potrebbero essere utili dei trattamenti sintomatici per ridurre il dolore muscolare e alle ossa, mal di testa o sensazioni febbrili, associati alla malattia, possono essere prescritte l'aspirina, altri farmaci antinfiammatori non steroidei o l'acetaminofene. Gli antistaminici non sedativi possono risolvere i sintomi allergici. I trials per la terapia CFS in doppio cieco con placebo, non hanno trovato utilità o solo utilità limitata per gli altri farmaci testati. Il primo esperimento riportato non considera il farmaco Acyclovir  migliore del placebo, mentre una larga porzione di pazienti  hanno beneficiato dal placebo.  Anche se alcuni medici prescrivono immunoglobuline intramuscolo  o  gamma  globuline  endovenose,  tre  esperimenti  sulle immunoglobuline hanno dimostrato dei risultati conflittuali sull'efficacia. Anche se esiste un'alta percentuale di pazienti con CFS allergici, un esperimento sulle terfenadine non ha provato alcun beneficio nei pazienti con CFS. Un esperimento placebo/controllato di acidi grassi essenziali ha trovato efficacia solo in alcuni pazienti mentre un secondo non ha conferma. Anche gli estratti di fegato iniettabili non sono sembrati efficaci durante i trials clinici controllati. Recentemente è stata riportata una connessione tra CFS ed ipotensione posturale. Lo studio ha provato che 22 pazienti su 23 con CFS sono risultati positivi al test della ipotensione posturale e alla provocazione farmacologica.  Di tutti i positivi, 16 hanno riportato una guarigione completa o parziale della fatica dopo un trattamento non controllato con cortisone, agenti beta bloccanti, e disopiramide, da soli o in combinazione. Si sta sperimentando uno studio randomizzato con placebo, per validare questi risultati preliminari. Sono state provate parecchie terapie empiriche addizionali per la CFS poiché uno studio ha dimostrato il beneficio a basse dosi di antidepressivi triciclici nella fibromialgia, tra questi la amitriptilina, desiprarnina, doxepina, e nortriptilina vengono prescritti spesso ai pazienti CFS. Si ha una simile esperienza con esiti positivi, con i triciclici e con gli inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs) . Oltre a colpire la depressione, alcuni antidepressivi sembrano agire migliorando la qualità del sonno CFS diminuendo il dolore, anche se i pazienti CFS spesso confermano che gli antidepressivi a piene dosi esacerbano la fatica.  E" necessario intensificare le dosi molto lentamente e ciò richiede tempo nell'identificare il beneficio, o provare un più efficace antidepressivo, come la desiprarnina, SSRIs come la fluoxetina e seertralina, o inibitori monoamina-ossidasi.  Molti pazienti sono estremamente sensibili a questi farmaci ed è pratica comune iniziare il trattamento con un decimo o un quarto della dose usuale. Anche se mancano i risultati di alcuni esperimenti, alcuni pazienti CFS che soffrono di crisi di panico e ansia, hanno avuto dei benefici da ansiolitici come l’alprazolam, clonazepam, e altre benzodiazepine o buspirone. Dato che non esistono delle cure specifiche per la CFS, si provano varie terapie prima che il paziente riporti dei benefici. Sia il medico che il paziente devono avere una mentalità molto aperta per provare vari farmaci cd apprezzare ogni piccolo miglioramento che si verifichi.