Caratteristiche neuropsicologiche 

Per molti pazienti, la difficoltà di concentrazione è uno dei sintomi più debilitanti e sconcertanti. I pazienti con CFS non soffrono di una forte forma di demenza, ma manifestano grossi problemi di concentrazione, dimenticanze inusuali, e difficoltà nell'elaborare le informazioni e nel trovare le parole durante una conversazione. Spesso, i pazienti CFS riportano dei problemi di apprendimento maggiori di quelli riportati dai tests in uso. Non si sa ancora se questa discrepanza sia dovuta ad una distorsione nella percezione dei sintomi da parte del paziente, oppure da una metodologia sbagliata dei tests di studio. Anche se degli studi controllati non hanno provato dei dati riproducibili ad anomalie neuropsichiatriche nei pazienti CFS tuttavia le ricerche confermano che i pazienti CFS hanno deficit di concentrazione. Altri pazienti CFS riportano sintomi neurologici, come parestesie, problemi di equilibrio e di vista. Questi ultimi generalmente non sono accompagnati da grossi disturbi neurologici localizzati. Alcuni studi eseguiti usando la risonanza magnetica o la SPECT hanno evidenziato in alcuni casi di CFS delle anomalie cerebrali, ma non in altri. I risultati positivi sono preliminari e non confermati. Queste anomalie non sono consistenti e neanche specifiche della sindrome. Non può essere giustificato l'uso della risonanza magnetica e della SPECT o di altre tecniche neurologiche nei pazienti con CFS, a meno che la necessità di diagnosi differenziale non indichi diversamente.

 

Alcune condizioni che spiegano la fatica cronica

- ipotiroidismo
- apnea notturna
- narcolessia
- epatite B o C non risolte
- abuso di alcol o di altre sostanze
- obesità severa
- iatrogenica (ad esempio effetti collaterali ai farmaci)
- lupus sistematico eritematoso
- sclerosi multipla cancro
- disturbi depressivi maggiori
- anoressia nervosa
- bulimia nervosa
- schizofrenia
- disordini bipolari
- demenza
- malattia di Lyme